e

Potere al gesto

FORMAZIONE

11

December

Potere al gesto

Credo che la pratica della danza debba offrire al corpo del danzatore gli strumenti per esprimersi attraverso una tecnica di movimento, di improvvisazione e di composizione.
L’atto creativo prende forma attraverso una struttura, queste idee sono un punto di partenza, il resto è compito del danzatore.
Francesca Lettieri

Tecnica di movimento, una pratica sul corpo che permetta al performer di procedere nello spazio attraverso una meccanica duttile e flessibile, secondo un’idea di spazio totale e interconnesso. Gli obbiettivi della pratica sono: adattabilità, organicità, velocità e capacità repentina di cambio di livello e di direzione.

Tecnica di improvvisazione
Come azione danzata imprevedibile ma organizzata. La pratica spinge il danzatore a prendere decisioni creative e complesse in uno spazio in costante trasformazione perseguendo alcuni obbiettivi:

  • Allargare la capacità di immaginazione e di invenzione
  • Sviluppare la capacità di imitazione sviluppando il meccanismo del passaggio di informazioni dall’uno all’altro danzatore
  • Sviluppare la fiducia negli altri membri del gruppo (attivo\passivo, seguire\guidare)
  • Ampliare le capacità ritmiche del danzatore e la sua abilità nel costruire strutture ritmiche, ascolto del timing e relazione con il suono (velocità, accenti, pause, accelerazione e decelerazione)
  • Costruzione e composizione dello spazio (cambi di livello, direzioni, distanza, focus, design del gruppo nello spazio)


Tecnica di Composizione
Come scegliere il materiale? Cosa tenere e cosa buttare?
Come cominciare e come concludere una composizione coreografica?
Quale registro scegliere ?
Come cambiare registro  e come condurre il lavoro coreografico attraverso un processo di trasformazione da un registro all’altro?
Quale linguaggio per quale spazio: costruire una composizione coreografica per uno spazio teatrale o per uno spazio non-convenzionale.
Alcune qualità richieste nel linguaggio coreografico: visibilità, accuratezza, consistenza, molteplicità.