e

Ballata a Festa

2003/2004

19

November

Ballata a Festa

E’ uno spettacolo sulla diversità, sulla comunicazione, sul tentativo di dialogo tra individui appartenenti a storie e culture diverse; storie di ordinaria disperazione, di vite segnate,  esagerate, di uomini, di donne, di guerre lontane e vicine  ma è soprattutto un viaggio nell’animo umano, alla ricerca di una nuova dimensione di sé, della propria identità più intima e vera.
Due donne scappano da un luogo di reclusione; in fuga attraverso un bosco alla ricerca di un luogo dove nascondersi si trovano intrappolate in uno spazio buio e sconosciuto, scavato nel sottosuolo, senza possibilità di uscita. Gli inseguitori perdono le loro tracce e  le cercano invano. Il destino delle due donne sembra segnato essendo impossibile uscire da lì, ma un nuovo evento trasforma lo stato delle cose.
In un clima di tensione psicologica, e di pericolo costante le donne si raccontano mettendo a nudo le proprie ansie, i ricordi, le tradizioni e le emozioni più intime. Mentre la tensione cresce, la relazione tra i personaggi si sposta su una dimensione sempre più onirica; gli avvenimenti esterni passano in secondo piano e un nuovo canale di ascolto si apre tra loro. Lo spazio scenico diventa lo spazio dell’anima in cui ciascun personaggio scopre il senso della propria esistenza. Questo lavoro si inserisce in un percorso artistico ispirato a biografie di personaggi femminili e si propone di esplorare il modo con cui la sensibilità femminile elabora il proprio vissuto personale.

Spettacolo realizzato con il contributo di Regione Toscana