e

Svanisco

2012

01

October

SVANISCO

“SVANISCO” è un lavoro che attraversa vari stati d’animo in un dialogo costante con il pubblico.
Il progetto nasce da un ragionamento sull’effimero, dalla impercettibile ma costante sensazione del tempo che passa, dalla difficoltà di afferrare l’esistenza che scorre rapida sotto l’inesorabile peso del tempo. Come di fronte ad uno “scadere del tempo” il corpo si ribella esprimendosi in tutta la sua forza e intensità, i danzatori urlano, ridono, rotolano, cadono per poi arrendersi concedendosi fragili e vulnerabili. Svanisco è un atto di ribellione, un viaggio attraverso stati diversi della natura umana, un atto di coraggio e una dichiarazione d’amore per la vita.

Il corpo è il mio costante legame con la realtà, la mia certezza, il corpo ha il potere di scavare in un mondo sotterraneo e  invisibile denso di emozioni e percezioni difficili da esprimere con le parole ma che tutti noi viviamo quotidianamente. Mi piace cha la mia danza si muova in questo spazio dell’animo rischioso, sensibile ed estremo, mi piace dare al corpo la missione di rendere quell’universo visibile”
Francesca Lettieri.

Il progetto SVANISCO è stato presentato in prima assoluta nella programmazione del Festival Internazionale di Danza Contemporanea in Spazi Urbani “Ballo Pubblico”(Poggibonsi-Siena) nel Settembre 2012.

Il lavoro viene proposto nella programmazione dei Macelli di Certaldo dopo una ripresa realizzata in residenza presso i Macelli stessi. Per la stagione 2013 la coreografa Francesca Lettieri accoglie con entusiasmo l’invito di Carolyn Carlson (direttrice artistica del centro coreografico Roubaix - Pas de Calais) a presentare il progetto SVANISCO nell’ambito del Festival June Events 2013 a Parigi. L’invito giunge dopo una lunga collaborazione tra la grande coreografa e Francesca Lettieri che si è formata con la stessa Carlson all’Accademia Isola Danza di Venezia.

Spettacolo realizzato con il contributo di: Regione Toscana, Ministero per i Beni e le Attività Culturali